Gwar - Scumdogs xxx Live - Album CoverNews 

GWAR: il nuovo live album “Scumdogs XXX Live” in uscita il 10 Settembre 2021

Scumdogs XXX Live” è il nuovo live album che i GWAR pubblicheranno il 10 settembre 2021 per Pit Records nei formati CD + DVD/Bluray, vinile e cassetta. Il live è stato registrato a Richmond e trasmesso lo scorso anno durante il lockdown.

Questa è la tracklist di “Scumdogs XXX Live”:

The Salamanizer
The Years Without Light
Sexecutioner
Black And Huge
Vlad The Impaler
Death Pod
Maggots
Love Surgery
Horror Of Yig
King Queen
Sick Of You
Techno’s Song
U Ain’t Shit
Cool Place To Park
Slaughterama

Bonus DVD e Blu-ray:
Behind The Scenes With Sleazy P Martini
The Return Of Techno Destructo
Bälsäc And Jizmak Meet A Young Fan
Backstage With The Bad Biker Bitch
Pustulus Amp Check
Bonesnapper Meets The Sexecutioner
Slymenstra’s Green Room

Plus
Behind The Murder
Ronan On Scumdogs
Espresso Destructo Coffee
Vinyl To Die For
Liquid Death – Keep The Underworld BeautifulSpecial BonusA Glimpse Behind The (Actual) Scenes
Audio Commentary From GWAR
Audio Commentary From GWAR

Preordini a questo indirizzo -> link

I Gwar sono una band heavy metal satirica statunitense formatasi nel 1985. La band è meglio conosciuta per la sua immagine d’ispirazione horror-fantascientifica, canzoni ed esibizioni dal vivo dai testi osceni e dai toni demenziali, che vedono l’inclusione di attacchi umoristici verso tematiche a sfondo politico, sociale e tabù. L’album di debutto, “Hell-O“, si presenta subito come un vero è proprio album di un crossover in bilico tra thrash metal e punk rock; venne pubblicato nel 1988 attraverso la Shimmy Disc Records. La band iniziò una tournée nello stesso anno, con la contemporanea dipartita di Steve Douglas, che si separò da loro per formare il gruppo alternative rock Log, e venire così sostituito dall’attuale chitarrista ritmico Michael Derks, che si guadagnò il precedente alias di Douglas “Balsac the Jaws of Death“.
Tuttavia, la formazione del gruppo subì considerevoli mutamenti fino all’inizio del 1990. Nel 1988, Slave Pit vide l’ingresso di Bob Gorman, un nuovo, giovane artista che si occupò di migliorare il design artistico e gli aspetti fabbricativi della band. Un anno dopo, nel 1989, Rob Mobsy se ne andò e prese il suo posto Pete Luchter, il quale anch’esso lasciò la band per essere successivamente ri-sostituito dall’ex membro Jim Thompson che aveva preso parte tempo addietro alla registrazione di “Hell-O“. Thompson prese anch’esso la sua strada e fu la volta di Brad Roberts che già in passato aveva impersonato Jizmak Da Gusha. Il 23 marzo 2014, muore Dave Brockie, frontman del gruppo, a causa di un’overdose di eroina, accidentale, secondo quanto dichiarato dall’Ufficio dei Medici Esaminatori dello Stato della Virginia.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.