Skunk AnansieNews 

Skunk Anansie a Brindisi: Headliner il 16 Agosto 2016

Skunk Anansie a Brindisi!

Gli Skunk Anansie saranno gli headliner della serata del 16 agosto del Baccatani Wave 2016 di Torre Regina Giovanna, ad Apani (BR). Ad aprire la serata, La Municipàl, Una, I Misteri del Sonno e i Moustache Prawn.

Con alle spalle una carriera di oltre vent’anni e molti dischi di platino, la rock band britannica degli Skunk Anansie è “ancora outsider

La rock band (composta da Skin, il batterista Mark Richardson, il bassista Cass e il chitarrista Ace) si è dimostrata un’unione estremamente singolare fin dalla loro formazione nel ’94 – un potente e grintoso gruppo capitanato da una figura androgina dalla pelle nera e i capelli rasati a zero, con uno straordinario falsetto.

Troppo “pesanti” per la scena del pop inglese, e assolutamente troppo originali per imitare i suoni del grunge americano, gli Skunk Anansie si sono scavati da soli la loro strada – un vortice di suoni taglienti guidato da una donna in una cultura stagnante e piena di sé.

Di seguito le parole della cantante Skin:

“Le cose che ti fanno etichettare come diverso sono le stesse cose per cui la gente finisce con l’amarti. Ci siamo affermati come parte del Brit Rock, ma non siamo mai stati davvero accettati all’interno di quel contesto. I nostri modelli erano americani: i Rage Against The Machine, i Nirvana, i Pearl Jam. Sicuramente non ascoltavamo i Blur”.

Lontani dai vincoli e da qualsiasi fedeltà alla scena, hanno guardato avanti, creando un loro sound selvaggio e una loro immagine: un grintoso “clit-rock” – parola coniata dalla stessa Skin che poi vari rocker e attivisti musicali hanno adottato come emblema del potere femminile contro l’egemonia maschile del rock. Hanno affrontato temi come il fascismo, il dogma, l’amore come conflitto, l’impatto della politica nel privato. All’inizio, il grande pubblico ha fatto fatica ad apprezzare i loro brani “agitatori di coscienze”; i negozi di dischi, incapaci di accettare l’idea di una donna di colore come guida di una rock-band, etichettarono i loro album e singoli come “r&b“.

Ma sono stati i brani esplosivi e i concerti elettrizzanti a costruire la loro devota fanbase, che si estende dalla madrepatria al continente. In meno di dieci anni si sono affermati come top artist degli anni ’90, vendendo più di 5 milioni di dischi, girando il mondo con 7 tour sold-out e pubblicando una serie di album: “Paranoid & Sunburnt” nel 1995, “Stoosh” nel 1996 e “Post Orgasmic Chill” nel 1999, lo stesso hanno in cui hanno suonato a Glastonbury come headliner.

Skin era ormai diventata una musa della moda, un’icona per uomini e donne: ha duettato con Pavarotti davanti al Dalai Lama e si è esibita con la band all’ottantesimo compleanno di Nelson Mandela.

Nel 2001, ci voleva una pausa. Quella che avrebbe dovuto essere una breve sosta è diventata un periodo sabbatico di nove anni durante il quale tutti e quattro i membri della band hanno rivolto le loro energie creative, verso vari progetti solisti (due progetti da solista, alcune attività come modella e una regolare attività da dj nel caso di Skin).

Il gruppo si è riunito nel 2009, ha pubblicato il best of “Smashes&Trashes” e nel 2010 è uscito “Wonderlustre“.

Dal 2009 tutti gli album della band sono usciti in Italia per Carosello Record

L’evento è organizzato da Torre Regina Giovanna, uno spazio eventi sito nella riserva naturale di Torre Guaceto, High Grade, Molly Arts Live, CoolClub.it e Area Metropolitana. Le prevendite sono disponibili su Ticketone e LiveNation.

A Lecce, presso Officine Cantelmo, Youm Music e Molly Malone.

Info: info@highgrade.it e mollyartslive@gmail.com

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.