Slipknot - Iowa - Album CoverNews 

Slipknot: l’intero album “Iowa” dal vivo all’ Ozzfest Meets Knotfest

Gli Slipknot hanno annunciato tramite la loro pagina Facebook, che suoneranno per la prima volta nella loro carriera, l’intero album “IOWA” dal vivo, in occasione del Knotfest di San Bernardino del prossimo 25 Settembre che si terrà in concomitanza con l’Ozzfest.

Di seguito l messaggio della band:

“15 anni fa, qualcosa di straordinario è accaduto. 9 uomini dall’Iowa si riunirono in studio e crearono uno dei più caotici e distruttivi album di sempre. Fu e lo è ancora oggi, una registrazione feroce e fisicamente scioccante. Ad oggi non è mai stato eseguito interamente dal vivo. Questo presto cambierà.
Il 25 settembre 2016 al Knotfest di San Bernardino, 30.000 persone saranno testimoni di un’esperienza mai accaduta prima. Sarà uno spettacolo vero e intenso, sia visivamente che sonicamente. Ma poi potrete dire “io c’ero”. Quindi… Ci sarete?”.

La band partirà poi in tour per riproporre l’intero album anche in altre location e magari in Europa? Staremo a vedere!

Gli Slipknot sono un gruppo nu metal statunitense, formatosi a Des Moines (Iowa) nel 1995.
Il gruppo si distingue in particolare per la propria immagine: durante le apparizioni ufficiali del gruppo, i componenti si presentano con il volto coperto da maschere horror. Ad esempio, la maschera dell’ex bassista Paul Gray era ispirata a quella di Hannibal Lecter del film “Il silenzio degli innocenti“, quella del chitarrista Mick Thomson al serial killer Jason Voorhees nella serie di film “Venerdì 13“, e la vecchia maschera del cantante Corey Taylor, indossata per il terzo album “Vol. 3: (The Subliminal Verses)“, a Faccia di cuoio (Leather Face), il serial killer di “Non aprite quella porta“. Inoltre, ciascuno di essi si fa chiamare con un numero da 0 ad 8, impresso anche sulle tute da carcerato che indossano. Le maschere vengono solitamente modificate all’uscita di un nuovo album. Il videoclip di “Before I Forget” è l’unico in cui gli Slipknot appaiono senza maschere (tuttavia i volti si intravedono appena).
Sono ritenuti uno dei gruppi più popolari della scena nu metal, nonostante i componenti non amino essere definiti come tali e si autodefiniscono semplicemente metal. Nella loro musica incorporano inoltre vari sottogeneri del metal classico come il thrash metal, il death metal e il groove metal. Nel 1999 il gruppo incise negli studi Indigo Ranch di Malibù l’omonimo “Slipknot“, prodotto da Robinson (alcune tracce sono rifacimenti di quelle dell’album del 1996). In tre mesi diventò disco di platino negli Stati Uniti. AllMusic elogiò l’album, particolarmente abrasivo e con una forte impronta rap metal. Grazie al loro esordio, gli Slipknot poterono partecipare all’edizione 1999 dell’Ozzfest.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.