Antropofagus - Methods Of Resurrection Through Evisceration - Album CoverNews 

Antropofagus: il nuovo brano “Spawn Of Chaos”

Spawn Of Chaos” è il nuovo singolo degli Antropofagus disponibile in anteprima online. Il brano si trova nel nuovo album “Methods of Resurrection Through Evisceration (M.O.R.T.E.)” che uscirà il 12 maggio e verrà pubblicato da Comatose Music ed Everlasting Spew Records (edizione LP).

Ascolta qui il singolo “Spawn Of Chaos

Questa sarà la tracklist di “Methods of Resurrection Through Evisceration”:

1. Whirlwind of Initiation
2. Spawn of Chaos
3. Chants for Abyzou
4. Praise to a Hecatomb
5. Methods of Resurrection Through Evisceration
6. Omnipotent Annihilation
7. The Abyss (Chapter One)
8. Quintessence of Suffering
9. Deception of the Blood
10. Living in Fear (Malevolent Creation cover)

Formatisi alla fine del Secondo Millennio, i genovesi Antropofagus sono, senza dubbio, una delle band più seminali per lo sviluppo dell’underground italiano del brutal death metal: più di dieci anni fa, in un Paese lontano dalla cultura metal come l’Italia, Argento, MeatGrinder, Rigel e Void erano stati in grado di creare una personale rielaborazione della tradizione più estrema statunitense, capace a nostro avviso, di dare punti anche a molti acts moderni. Esplosi grazie ad una compilation (“Neurocollapse“) che contava la partecipazione di band del calibro di Deeds Of Flesh e Houwitser, nonché per merito del fondamentale album “No Waste Of Flesh” (Beyond Prod.; 1999), a cui s’è aggiunto il mini-CD in formazione rimaneggiata “Alive Is Good… Dead Is Better” (2001). Dopo nove anni di silenzio e di ritiro dalle scene, i nostri sono tornati, pronti a fare del male come allora. Il loro “Promo 2010” (uscito la scorsa estate), presenta una band matura, violenta, tecnica e impattante, di certo pronta a competere con la scena brutal death mondiale. Una proposta che supera i limiti contestuali storici, senza, comunque, tradire le radici del trademark Antropofagus. Sicuramente un’impresa difficile ed avventurosa, considerando che il solo “sopravvissuto” degli Antropofagus originali è il chitarrista Francesco “MeatGrinder” Montesanto.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.