Sunpocrisy - SunpocrisyNews 

SUNPOCRISY: Eyegasm, Hallelujah! motion picture

Il nuovo album dei Sunpocrisy, intitolato “Eyegasm, Hallelujah!“, è ora disponibile on line ed accompagnato da un’eccezionale opera multimediale.

Guarda e ascolta il disco qui

Matt, chitarrista del gruppo e curatore dell’opera, ha dichiarato:

Il 2 novembre stavo viaggiando verso Roma e ho iniziato a lavorare sulle proiezioni visual per i live dei Sunpocrisy, arrovellandomi sulle idee alla base dell’artwork e video teaser di “Eyegasm, Hallelujah!“. Le forme frattali mi affascinano da sempre; il risultato ottenuto per la copertina del disco mi soddisfaceva ma volevo spingermi oltre, integrando all’animazione un effetto caleidoscopico. L’esperimento era ipnotizzante: mi trovavo simultaneamente a metà strada tra creatore e spettatore. Ho deciso di esplorare ogni possibilità e la post-produzione sul video ha generato circa un’ora di footages di riflessione. Ho tagliato questa composizione principale in sezioni e le ho assegnate alle canzoni basandomi sugli archetipi che visualizzavo nelle parti del filmato e come essi si ricollegavano ai testi. Mi auguro che i nostri ascoltatori si immergano nella musica e nei video e raggiungano l’Eyegasm attraverso questo artefatto multimediale.

Eyegasm, Hallelujah!” è disponibile in CD e digitale. Successivamente sarà disponibile anche il doppio LP pubblicato in collaborazione con Wooaaargh Records, Dullest Records, Shove Records e Drown Within Records.

Eyegasm, Hallelujah!” è stato registrato a Ravenna da Riccardo Pasini (The Secret, Nero di Marte, Ephel Duath), il master è stato realizzato a Chicago da Collin Jordan (Eyehategod, Voivod, Pelican, Yob, Wovenhand, Minsk).

Sul concept la band ha dichiarato:

In questo disco, considerato come un sequel di “Samaroid Dioramas“, il concept è sviluppato dal distacco dalla superficie terrestre, verso il bianco abbagliante, in 9 capitoli. Dove S|D si ferma, E|H riparte, con un sentiero luminoso, dalla lenta rinascita, fino allo sforzo finale, e poi il riposo. Un risveglio, una fuga, da una condizione fisica conosciuta, ad una dipendenza astratta della vita alla vita stessa, attraverso la divenuta consapevolezza del corpo e quello di cui ha bisogno. La figura principale è il pavone, simbolo di rinascita e purezza, forza, resistenza e trasmutazione. Il suo coraggio combatte costantemente con una reale, e umana, consapevolezza riguardo la sofferenza e il dolore, che esplode in una disperata ricerca della sua metà perfetta, finché non viene trovata. Due parti della stessa cosa, fuse insieme danno origine al grande bianco sconosciuto, eyegasm.
Hallelujah!

Eyegasm, Hallelujah!” track list:

I. Eyegasm
II. Mausoleum of the Almost
III. Transmogrification
IV. Eternitarian
V. Of Barbs and Barbules
VI. Kairos Through Aion
VII. Gravis Vociferatur
VIII. Festive Garments
IX. Hallelujah!

Ricordiamo inoltre che il disco verrà presentato al Colony di Brescia il 28 novembre.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.