Pino Scotto 2018 Recensioni Recensioni Nazionali 

Recensione di Pino Scotto – “Eye For An Eye”

Il buon vecchio Pino Scotto è di nuovo tra noi. Regolarmente in studio, da alle stampe questo “Eye for an Eye” insieme alla sua band originaria: Steve Angarthal alle chitarre, Marco Di Salvia dietro le pelli e Dario Bucca al basso. L’album registrato all’Asgardh Music Studio di Milano e sapientemente mixato da Tommy Talamanca, chitarra e tastiera dei Sadist, è uscito il 20 aprile per Nadir Music. Pino non ha bisogno di presentazioni. Sempre attivo dai tempi dei Pulsar, è l’eroe del rock nazionale. Senza peli sulla lingua, non ha mai…

Leggi Tutto
Recensioni Internazionali 

Recensione di Cardiant – “Mirrors”

I Cardiant, gruppo finlandese che data il suo esordio ai primissimi anni 2000, rilascia nel 2017 la nuova fatica “Mirrors“. Un album che attinge prepotentemente al power metal più classico, alle super tastiere in pieno stile Stratovarius e ad una doppia cassa come gli Helloween negli anni ci hanno magistralmente abituato. Il sound del disco è convincente, mixing ottimo e altrettanto ottimo mastering, nulla è lasciato al caso qui, i ragazzi del nord curano ogni dettaglio. Non sono personalmente un grandissimo amante del power ma lo ascolto molto volentieri e…

Leggi Tutto
Jethro Tull - Heavy Horses - Niccolò Fornasini Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Jethro Tull – “Heavy Horses New Shoes Edition”

Jethro Tull, “Heavy Horses” New Shoes Edition – il cofanetto/libro che celebra i 40 anni dello storico album del 1978 è finalmente disponibile. Lo festeggiamo anche noi con questo dettagliato e competente Speciale ad opera di Jacopo Muneratti. (“Heavy Horses” per il vostro umile redattore, risulta essere una strana bestia (o meglio, bestie, protagoniste indiscusse delle tracce dell’album). Non è tra i miei preferiti del periodo d’oro anche se ne riconosco l’assoluto lavoro artistico e produttivo. Le composizioni sono di alta e intricata perfezione formale al servizio di strutture apparentemente più…

Leggi Tutto
Veronica Howle Recensioni Recensioni Nazionali 

Recensione di Veronica Howle – “1.0”

Veronica Howle con l’EP “1.0”. I quattro brani di “1.0” per appena 18 minuti e 55 secondi di musica, rappresentano un piccolo catalogo delle possibilità espressive e creative della cantante di Lecco, Veronica Howle. Un piccolo progetto solista iniziato nel 2015 che debutta nel 2017 con un piccolo EP di una piccola metallara, coadiuvata da un trio di bravi performer come Roberto Lercari – chitarra, Andrea Veon Marini – basso e Francesco Bianconi – batteria. Alternative rock, in cartellone ma che poi, come ci accorgiamo dall’ascolto, spazia in incroci di più…

Leggi Tutto
Wait Hell In Pain (W.H.I.P.) Recensioni Recensioni Nazionali 

Recensione di Wait Hell In Pain – “Wrong Desire”

Wait Hell In Pain è il nome di un progetto musicale romano iniziato nel 2011 dal chitarrista Stefano Prejanò e dalla vocalist Kate Sale, dopo la solita gavetta fatta di tanti cambi di formazione e tante serate “elargite” dai localari, realizzano un primo EP omonimo nel 2013. Un assaggio, acerbo, di tre brani, che lascia però intravedere la maturità futura. Più di recente, cambiando bassista e rinunciando ad una chitarrista per un tastierista (guadagnandoci), i Wait Hell In Pain escono finalmente con il loro primo e vero album, lungo e…

Leggi Tutto
tenax∞ Recensioni Recensioni Nazionali 

Recensione di Tenax – “Tenax” EP

I Tenax, band lombarda (Seregno), dopo una gavetta partita dall’anno 2000, fatta di quegli elementi che rendono i musicisti esperti e ricchi di idee, come suonare tanto dal vivo e scambiare interplay con tanti altri musicisti (perché da soli, nella nostra stanzetta, siamo tutti dei Malmsteen), pubblicano finalmente il loro primo lavoro discografico. Un piccolo EP di assaggio dal titolo omonimo. I Tenax non seguono le mode metallare (più o meno estreme) bensì si rifanno alla vecchia ma immortale, consolidata e buona, musica hard rock blues. E lo fanno con…

Leggi Tutto
Kaledon - 2017 Recensioni Recensioni Nazionali 

Recensione di Kaledon – “Carnagus – Emperor Of The Darkness”

“Carnagus: Emperor Of The Darkness” viene sfornato dai nuovi Kaledon dopo tre anni dall’ultimo “Antillus: The King Of The Light“. La nuova formazione messa su da Alex Mele cambia le tinte sonore adattandole allo specifico concept. Dopo ben sei capitoli (e altrettanti album) che sviluppano e terminano la saga principale ideata e scritta da Alex Mele (sul loro sito la storia completa divisa in capitoli), questa nuova serie di spin off, cominciata con Altor, il fabbro di Re Antillus e con un secondo album dedicato proprio al luminoso sovrano, prosegue…

Leggi Tutto
Colouratura Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Colouratura – “Colouratura”

“Colouratura” l’album di debutto e il progetto omonimo del polistrumentista americano, Nathan James, raccontato da Jacopo Muneratti del blog Good Times Bad Times. Nella lirica, un “soprano di coloratura” è un soprano in grado di eseguire melismi su una parola o su una sillaba usando tutta la sua estensione vocale. Colouratura, americanizzato, è anche il nome di questo progetto formatosi nel 2016 e composto dal cantante e musicista Nathan James e dal produttore Ian Beabout, una sorta di Brian Eno e Bryan Ferry senza le tensioni interne, aiutati dalla loro fida…

Leggi Tutto
Deaf Havana 2017 Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Deaf Havana – “All These Countless Nights”

“All These Countless Nights” dei Deaf Havana arriva dopo quasi quattro anni dal precedente “Old Souls English Hearts“. In questo periodo  i musicisti della band hanno passato momenti travagliati, sia personali che professionali, i quali hanno sortito l’effetto di maturarli prima come persone e poi, con un passaggio naturale per degli artisti, nella loro musica. Ciò che non ti uccide può sortire soltanto due tipi di effetti: lasciarti sanguinante oppure fortificato e, malgrado alcuni vecchi fan della band, che forse avrebbero preferito il primo risultato, per fortuna i Deaf Havana…

Leggi Tutto
HoneyBombs Recensioni Recensioni Nazionali 

Recensione di HoneyBombs – “Wet Girls and Other Funny Tales”

HoneyBombs (tuttoattaccato), romani, formatisi nel 2012. Hanno avuto quattro anni e più, ben spesi, per assestare la formazione, maturare tecnicamente e artisticamente e sfornare questo riuscito lavoro di debutto discografico “Wet Girls And Other Funny Tales” sotto etichetta Sliptrick Records, uscito il 13 aprile di quest’anno. L’album “Wet Girls And Other Funny Tales” è buon esempio di come, derivare è umano, scopiazzare è triste. Niente di nuovo dalle cuffie ma questo “niente di nuovo” è suonato e amalgamato talmente bene che è un piacere ascoltarlo, dall’inizio alla fine. Le influenze…

Leggi Tutto
L'Ora X - 2017 Recensioni Recensioni Nazionali 

Recensione di L’Ora X – “Sottovoce”

L’Ora X è arrivata. Dismessi … e ci auguriamo solo momentaneamente … i panni di Yattamen nella sezione melodica dei Yattafunk (qui la recensione di Rock by Wild – link) i due fratelli Mangano portano a compimento il loro nuovo progetto, L’Ora X con il rilascio dell’album “Sottovoce” (Ghost Label Records). Un lavoro che spogliandosi degli elementi più funk, goliardici e intelligentemente derivativi dal rock classico di “Yattafunk Sucks” alla resa dei conti mostra l’aspetto più strettamente metal (nuovo) e sensibile alle tematiche più strettamente confacenti alla contaminazione, per altro ben…

Leggi Tutto
Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Blackfield – “Blackfield V”

“Blackfield V” esce (quasi) a sorpresa anche se con un ritardo di tre mesi dal previsto. Era stato annunciato a novembre 2016, ed invece esce a febbraio del 2017. D’altronde i sempre più pressanti impegni di Steve Wilson, tra produzioni altrui, “wilsonizzazioni” di classici del rock, e se stesso, aveva portato il progetto del duo Wilson-Geffen, sempre più sulle spalle di quest’ultimo, il quale ha dimostrato che da solo non è in grado di mantenere un livello qualitativo vicino a quello degli esordi del progetto Blackfield. Progetti collaborativi del genere…

Leggi Tutto