Chris Holmes - CHP - Album CoverNews 

Chris Holmes: il video ufficiale “TFMF”

TFMF” è il nuovo video ufficiale che l’ex chitarrista dei W.A.S.P. Chris Holmes ha reso disponibile online. La traccia è contenuta nell’album solista dell’artsita americano dal titolo “C.H.P.“, uscito all’inizio del 2016 per Mighty Music.

Guarda qui il video di “TFMF

Questa è la tracklist di “TFMF”:

01. Loser
02. They All Lie And Cheat
03. Way To Be
04. Down In The Hole
05. Shitting Bricks
06. Get With It
07. Let It Roar
08. Born Work Die
09. 502
10. TFMF
11. Shitting Bricks (Live)
12. Let It Roar (Live)

Chris Holmes è cresciuto a La Cañada, in California, insieme a Blackie Lawless è stato il fondatore della band heavy metal W.A.S.P.. Suonò in band come Buster Savage, LAX e Slave prima di incontrare Blackie Lawless, grazie ad un inserto nella rivista Hustler Magazine e suonare con i Sister. Entrato negli W.A.S.P. nel 1983, Chris si esibì con tale band fino al 1990. Lasciati gli W.A.S.P. fondò i Psycho Squad e si sposò con Lita Ford.
Holmes rientrò negli W.A.S.P. nel 1996 e vi rimase fino al 2001. È stato anche chitarrista degli L.A. Guns per le esibizioni live. Nel 2002 ritornò con Randy Piper nella band Animal. Nel periodo in cui suonava ancora nei W.A.S.P., partecipò alle riprese del documentario rock “The Decline of Western Civilization Part II: The Metal Years“. Questo “rockumentario” comprendeva interviste con membri di diverse band famose, come Motörhead, Aerosmith, Poison, Kiss, Megadeth e altri, che parlano del loro stile di vita e della scena metal sviluppatasi a Los Angeles negli anni ottanta. Holmes è tristemente ricordato per il suo contributo a tale documentario, per il quale venne intervistato mentre galleggiava in una piscina su una sedia gonfiabile, completamente vestito e visibilmente ubriaco. Questa intervista era in netto contrasto con i servizi più scanzonati e divertenti condotti dalla regista Penelope Spheeris alle altre personalità del metal, che rappresentavano in gran parte la figura del rockers come bonario, anche se spesso stupido illuso, animalesco o di partito. Durante l’intervista, Holmes sorrise ubriaco alla telecamera, ritenendo se stesso “un vero e proprio alcolizzato” e “un pezzo di merda”, nonostante il successo della sua band, buttandosi più volte in faccia e in bocca del vodka (arrivò addirittura a consumarne tre bottiglie). Alla fine del colloquio, Holmes rovesciò una bottiglia piena di Smirnoff sopra la sua testa mentre, rotolando nel frattempo dalla sedia gonfiabile e finendo in acqua. Durante l’intervista era presente anche la madre di Holmes, Sandy, seduta a bordo piscina, che cerca di ignorare le provocazioni del figlio.

Related posts

Lascia un commento

Il commento è in attesa di approvazione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.