Transatlantic - The Absolute Universe The Breath Of Life - Album CoverNews 

Transatlantic: il nuovo album “The Absolute Universe” in uscita il 5 Febbraio 2021

The Absolute Universe” è il nuovo e quinto album del supergruppo Transatlantic, formato da Neal Morse, Mike Portnoy, Roine Stolt e Pete Trewavas, in pubblicazione il 5 febbraio 2021 su Inside Out Music. Il nuovo disco è la prima prova in studio da “Kaleidoscope“, targato 2014, e vede la band cimentarsi in un’impresa epica e unica creando due versioni differenti: “The Absolute Universe: The Breath Of Life (Abridged Version)” e “The Absolute Universe: Forevermore (Extended Version)“.

Di seguito il commento del batterista Mike Portnoy:

“Abbiamo due versioni di questo album. C’è una versione di 90 minuti su 2CD e una su un singolo CD per 60 minuti. In ogni caso il CD singolo non è una versione editata della versione doppia. Entrambi contengono versioni differenti e in alcuni casi riregistrate. Abbiamo scritto nuovi testi e abbiamo differenti cantanti in ciascun formato. Anche alcuni titoli sono stati cambiati mentre altri mantenuti. Abbiamo creato qualcosa di unico”.

Di seguito le parole del bassista Pete Trewavas:

“Abbiamo aggiunto nuova musica per la versione single CD. Anche alcuni strumenti utilizzati nelle due registrazioni sono stati differenti”.

Ogni album sarà disponibile in CD, LP e digitale oltre a una versione che racchiude entrambi i formati in un unico prodotto 5LP+3CD+Blu-ray. Quest’ultima versione include un mix 5.1 surround con visual e un documentario backstage. Ciascuna edizione ha un artwork personalizzato e curato da Thomas Ewehard. Il preorder sarà disponibile dal 20 novembre in tutti i suoi formati:

“The Absolute Universe: The Breath Of Life (Abridged Version)”
Special Edition CD Digipak
Gatefold 2LP+CD
Digital Album

I Transatlantic sono un supergruppo rock progressivo statunitense formato nel 1999 dall’idea di Mike Portnoy (allora batterista dei Dream Theater) e da Neal Morse (allora cantante e tastierista degli Spock’s Beard). Il quartetto si incontra, per la prima volta, nel 1999 a New York per le registrazioni del primo album “SMPT“: e, nome dal duplice significato: è l’unione delle iniziali dei cognomi dei musicisti ed è anche il formato di comunicazione tra apparecchi di registrazione audio/video conosciuto con la sigla SMPTE. Fanno parte del disco cinque brani di cui il primo, “All of the Above“, è una suite di trenta minuti e l’ultimo, “In Held (Twas) in I” è una cover dei Procol Harum. L’album viene accolto molto positivamente da una parte della critica che lo giudica come ‘alcuna della miglior musica rock progressive mai scritta’ (Robert Taylor su All Music Guide) mentre altri lo giudicano troppo deviante rispetto al genere musicale a cui appartiene. Viene pubblicata anche una versione limitata del disco contenente un secondo CD al cui interno sono incluse canzoni con missaggi diversi, versioni demo e jam session in studio.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.