Candlemass - The Door Of Doom - Album CoverNews 

Candlemass: il nuovo album “The Door To Doom” il 22 Febbraio 2019

The Door To Doom” è il titolo del nuovo album che i Candlemass pubblicheranno il prossimo 22 febbraio per Napalm Records. La release si caratterizzerà fra l’altro per la presenza di Tony Iommi. Il nuovo album inoltre vedrà il ritorno dello storico cantante Johan Langquist, che aveva cantato nello storico debut album “Epicus Doomicus Metallicus“.

Di seguito il commento del chitarrista Tony Iommi:

“I Candlemass sono una band di punta nel panorama heavy rock scandinavo e hanno sempre riconosciuto l’influenza che noi abbiamo avuto sulla loro musica. Mi hanno chiesto di contribuire a una traccia molto buona e mi sono detto: perchè no?”.

Questa sarà la tracklist di “The Door To Doom”:

1. Splendor Demon Majesty
2. Under The Ocean
3. Astorolus – the Great Octopus
4. Bridge Of The Blind
5. Death´s Wheel
6. Black Trinity
7. House Of Doom
8. The Omega Circle

I Candlemass sono un gruppo doom metal svedese fondato nel 1984 da Leif Edling, bassista e compositore principale. Originari di Stoccolma, sono considerati una delle band più influenti della scena doom metal anni ottanta. Dopo aver sciolto il suo gruppo precedente, i Nemesis, Leif Edling fondò una nuova band sotto il nome di Candlemass (forse una grafia volutamente alterata di candlemas). Nel 1986 il gruppo pubblica per la Black Dragon Records il proprio esordio discografico intitolato “Epicus Doomicus Metallicus“. Lo stile del gruppo, pur essendo fortemente influenzato dai Black Sabbath, risultò originale nel suo efficace mix di riff epici e mid-tempos. La stampa, entusiasta del lavoro, definì lo stile come Epic Doom Metal, etichetta che il gruppo tuttora utilizza. Il disco non venne supportato da alcun tour in quanto i Candlemass soffrirono per tutto il primo periodo della loro esistenza della mancanza di una formazione fissa che consentisse loro di esibirsi dal vivo. Risolti i problemi di formazione con l’inserimento del chitarrista solista Lars Johansson, del batterista Jan Lindh e dell’istrionico cantante Messiah Marcolin (mezzo tenore naturale), il gruppo pubblica nel 1987 per la Active Records quello che da molti è considerato il loro picco creativo: “Nightfall“. L’album usufruisce di una adeguata pubblicità e lancia il gruppo nell’Olimpo delle band di culto di quel periodo grazie anche agli incessanti tour sostenuti in molti paesi europei.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.