Grave Digger - The Living Dead - Album CoverNews 

Grave Digger: il nuovo album “The Living Dead” in uscita il 14 Settembre 2018

The Living Dead” è il titolo del nuovo album dei Grave Digger in uscita il 14 settembre 2018 per Napalm Records. Seguirà un tour dedicato all’album nel 2019, del quale non sono attualmente state annunciate date italiane. La band tedesca terrà uno show speciale dedicato agli album “Tunes Of War“, “Knights Of The Cross” ed “Excalibur” nella giornata di Sabato 15 settembre del Metalitalia.com Festival 2018.
Info e biglietti su www.metalitalia-festival.com.

Questa sarà la tracklist di “The Living Dead”:

01. Fear Of The Living Dead
02. Blade Of The Immortal
03. When Death Passes By
04. Shadow Of The Warrior
05. The Power Of Metal
06. Hymn Of The Damned
07. What War Left Behind
08. Fist In Your Face
09. Insane Pain
10. Zombie Dance
11. Glory Or Grave (bonus track)

I Grave Digger sono un gruppo heavy metal tedesco fondato nel 1980 da Chris Boltendahl. Nel primo periodo la band suona solo nei piccoli locali fino a pubblicare nel 1983 due canzoni nella compilation “Rock from Hell” grazie alle quali viene notata dalla Noise Records che decide di fargli registrare un album. Pubblicano, così, il loro primo full lenght nel 1984, “Heavy Metal Breakdown“, che gli vale un buon successo. Dopo il loro terzo album “War Games” vengono fortemente criticati per i temi militaristi, l’album non ha molto successo e anche il tour di supporto è fallimentare, per questo l’etichetta li obbliga a sfornare un album più commerciale stravolgendo il sound della band e addirittura cambiandone il nome in Digger. Da tutto ciò nasce nel 1987 “Stronger than Ever” che però non restituisce alla band teutonica il successo sperato. Il fallimento porta la band allo scioglimento. I Grave Digger rimarranno fuori dalle scene fino al 1993 che segna il loro ritorno in grande stile con l’album “The Reaper“. Questa pubblicazione insieme a quella del Mini-CD “Symphony of Death” riporta la band al meritato successo. Nel 2014 esce “Return of the Reaper“, un album che riprende le sonorità del primo periodo della band e che in Germania ottiene un notevole successo specialmente con il singolo “Tattooed Rider“, quasi al pari di “Blind Rage” degli Accept.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.