The Winery Dogs @ Crossroads - 12 02 2016Live Report Live Report Internazionali 

The Winery Dogs a Roma: Vino di Razza @ Crossroads – 12 02 2016

The Winery Dogs nascono da una “costola” dei Dream Theather e da due dei Mr.Big: Richie KOTZEN (voce e chitarra), Mike PORTNOY (batteria) e Billy SHEEHAN (basso), una potente miscela esplosiva di hardrock, grunge e metal, con tratti blues e soul.
Roma rimane spiazzata da questi tre mostri sacri del rock nella loro unica data italiana. Di fatto molti fan nostrani sono rimasti a bocca asciutta, il sold out era stato comunicato già da settimane.
Fortuna che a Roma abbiamo posti come il CrossRoads, che si è visto arrivare in massa 1200 spettatori e, come sempre, lo staff del locale è riuscito a gestire la serata in modo encomiabile, abituato ormai da anni ad accogliere rockband di grande spessore.

Inglorious

Ad aprire la serata dei Winery Dogs troviamo gli Inglorious: band inglese che si appresta a pubblicare il suo primo album il prossimo 19 febbraio. Una proposta particolarmente interessante la loro, da scoprire non appena se ne ha la possibilità.
Il gruppo ha una decisa impronta hard rock, non mancano tuttavia riferimenti più tradizionalmente blues in alcuni pezzi, soprattutto da parte del chitarrista svedese Andreas Zata Eriksson.

Set List – Inglorious

1-Until I die
2-Breakaway
3-I surrender
4-High flying gypsy
5-Bleed for you
6-Warning
7-You’re mine
8-Holy water
9-Lay down stay down
10-Girl got a gun
11-Unaware

Line Up – Inglorious

Nathan James:voce.
Dil Taylor: chitarra.
Andreas Zata Eriksson: chitarra solista.
Colin Parkinson: basso.
Phil Beaver: batteria.

The Winery Dogs

Ed ora arrivano i Mastini. Il trio, lontano dai rispettivi gruppi di origine riesce ad esprimere al meglio il proprio talento con improvvisazioni e virtuosismi incandescenti. Prima di basso, poi di chitarra, nonché della spettacolare batteria del notissimo Mike Portnoy, co-fondatore dei DreamTheater e considerato uno dei migliori batteristi progressive metal al mondo!
I pezzi sono tutti bellissimi, faccio fatica ad avere un preferito, anche se “Elevate” del primo album omonimo “The Winery Dogs“, per me racchiude tutte le caratteristiche di questo meraviglioso gruppo.
Aprono  con “Oblivion“, estratto dal loro secondo album intitolato “Hot Strek“: pezzo veloce e ricco di quei virtuosismi strumentali propri dello stile dei Winery, il tutto coronato da una affascinante voce black che ci ricorda vagamente quella di Chris Cornell.
La serata incalza una serie di altri pezzi nuovi e non mancano improvvisazioni da parte dei tre: Billy Sheean incanta, al basso, dopo “Hots Treak” e si ripeterà più tardi con un lungo assolo dopo “Ghost Town“. Richie Kotzen ci delizia col suo assolo alla chitarra dopo “Time Machine“…  e arriva anche il turno del tanto atteso assolo … quello di Mike Portnoy, dopo “Think it Over“, il pubblico rimane affascinato dai suoi giochi di prestigio con le bacchette!
Da evidenziare “Fire“, bellissima ballad in versione acustica.

I ragazzi di New York terminano il concerto con i pezzi del vecchio album: “Elevate” vivace ed elettrizzante, l’altra ballad “I’m No Angel“, il bis con “Regret” dove il soul la fa da padrone ed infine “Desire” che tutto il pubblico canta all’unisono.

Speriamo vivamente in un ritorno a breve in Italia di questa fantastica rock band, magari con qualche data in più sparsa per la penisola. Visto il loro successo ottenuto al Crossroads, prevederemo facilmente tanti altri sold out.

Set List – The Winery Dogs

1-Oblivion
2-We Are One
3-Captain Love
4-Hot Streak + solo basso
5-How Long
6-Time Machine + solo chitarra
7-Empire
8-Fire (chitarra acustica)
9-Think it Over
10- Solo Batteria
11- The Other Side
12-Ghost Town
13- Solo Basso
14-I’m Not Angel
15-Elevate

Encore:

1-Regret
2-Desire

Line Up – The Winery Dogs

Richie Kotzen: chitarra, tastiere, voce
Billy Sheenan: basso,voce.
Mike Portnoy: batteria.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.