Napalm Death - Throes Of Joy In The Jaws Of DefeatismNews 

Napalm Death: il nuovo album “Throes Of Joy In The Jaws Of Defeatism” uscirà il 18 Settembre 2020

Throes Of Joy In The Jaws Of Defeatism” è il titolo del nuovo album che i Napalm Death pubblicheranno il 18 settembre 2020 su Century Media Records. “Throes of Joy in the Jaws of Defeatism” è il seguito di “Apex Predator – Easy Meat“, ultimo album della band inglese pubblicato nel 2015. L’album è stato registrato e prodotto ancora una volta da Russ Russell mentre l’artwork è stato curato da Frode Sylthe.

Di seguito il commento del cantante Mark ‘Barney’ Greenway:

“La frase che mi si è piantata in testa nel momento in cui ho cominciato a pensare alla direzione dei testi è ‘gli altri’. Si percepiva una sensazione di paura e paranoia generata da ogni individuo, dai migranti alle persone con una sessualità fluida e questo si stava manifestando in una maniera molto antagonistica con reazioni sfociate in violenza. Non tutti ricorrono a tali reazioni naturalmente ma la basilare mancanza di comprensione può diventare tossica nel corso del tempo. Non sto dicendo che questo sia un fenomeno del tutto nuovo ma è stato alimentato nella storia recente da alcune persone particolarmente avventate in ambienti politici e, come sempre, ho sentito che sarebbe stato l’antidoto naturale per sostenere umanità di base e solidarietà con tutti”.

Questa è la tracklist di “Throes Of Joy In The Jaws Of Defeatism”:

1. Fuck the Factoid
2. Backlash Just Because
3. That Curse of Being in Thrall
4. Contagion
5. Joie De Ne Pas Vivre
6. Invigorating Clutch
7. Zero Gravitas Chamber
8. Fluxing of the Muscle
9. Amoral
10. Throes of Joy in the Jaws of Defeatism
11. Acting in Gouged Faith
12. A Bellyful of Salt and Spleen

Un primo singolo tratto da “Throes of Joy in the Jaws of Defeatism” sarà pubblicato il 24 luglio 2020 assieme al preorder del disco.

Colossi del grindcore e coniatori stessi di termine e genere, i Napalm Death torreggiano incontrastati nel panorama globale grazie ai loro ritmi ultrasonici e serrati, ai vocals brutali che sfociano oltre l’animalesco, le chitarre schiaccianti e i testi polverizzanti biecamente politici, anarchici e anti-capitalisti, che dall’album di esordio “Scum” non hanno fatto altro che disintegrare tutto ciò con cui sono entrati in contatto. Dagli albori degli anni novanta, il gruppo ha raggiunto una certa stabilità, con la formazione costituita da Mark “Barney” Greenway alla voce, Shane Embury al basso, Mitch Harris alla chitarra e Danny Herrera alla batteria. Il chitarrista Jesse Pintado è stato un altro membro permanente dal 1989 fino al 2004 (due anni dopo morirà per una malattia al fegato). Con un’incalzante ma spietata intelligenza compositiva e una spiazzante adrenalina nelle performance, i Napalm Death continuano a domare e conquistare festival di tutto il mondo.

Potrebbe Interessarti Anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.