Metallica - 2016 Recensioni Internazionali 

Recensione di Metallica – “Hardwired… to Self-Destruct”

Inutile negarlo, l’attesa di un nuovo album dei Metallica è qualcosa che sconvolge gli equilibri metallari del pianeta e non solo. Da quando poi Lars & soci sono diventati molto più che mainstream, la notizia di una nuova release ha iniziato a girare più o meno ovunque. Fatto sta che dal giorno in cui i ‘Tallica hanno pubblicato l’immagine di copertina dell’album sui loro profili social, eravamo già tutti pronti alla caccia di qualsiasi informazione o minuscolo cut di qualche brano qui e là. Operazione del tutto inutile visto che…

Leggi Tutto
Komatsu Recensioni Internazionali 

Recensione di Komatsu – “Recipe For Murder One”

Gli olandesi Komatsu tornano dopo tre anni dal primo album “Manu Armata” con questo “Recipe For Murder One” che viene distribuito solo in CD con l’Argonauta Records, mentre per il vinile sono ancora affidati alla vecchia etichetta Lighttown Fidelity. Nel frattempo la band ha continuato a farsi le ossa sui palchi di tutta europa, attività coronata ad autunno del 2015 in tour con il loro eroe e la sua band, gli americani Mondo Generator di Nick Oliveri, esperienza che ha portato il cantante a collaborare in un paio di tracce…

Leggi Tutto
Eyes Front North Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Eyes Front North – “From Shape To Name”

Eyes Front North, band francese attiva dal 2009, dopo un EP nel 2011 e un 7” nel 2012, realizza il suo primo album completo, “From Shape to Name“, per i tipi della Argonauta records, avvalendosi di una produzione prestigiosa come quella di Jack Shirley (DEAFHEAVEN). Qualche tempo fa, un noto e famigerato (noto perché famigerato, famigerato perché noto di dirne una e spararne cento) giorna(laio)lista della carta stampata, durante una intervista televisiva nella quale gli si chiedeva, secondo lui, del perché “The Dark Side of the Moon” sia un disco…

Leggi Tutto
Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Grimner – “Frost Mot Eld”

Dal 2008 ad oggi gli svedesi Grimner sono riusciti dopo tre EP e un full–length nel 2014, interessanti ma ancora non del tutto convincenti, a realizzare con questo “Frost Mot Eld” un album di folk metal bello e ben fatto dove gli elementi, stilistici e strumentali, di entrambi i mondi musicali vengono amalgamati molto bene. Una band scandinava di berserker odinofili (il Grimner: l’Incappucciato) che suona musica pseudo-celtica? Qualcosa non quadra. Facciamo finta che siano i vichinghi che colonizzarono parte dell’Irlanda tra VIII e XI secolo e compensiamo con la…

Leggi Tutto
Tremonti 2015 Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Tremonti – “Dust”

I Tremonti con il terzo album “Dust” continuano la scia di qualità cominciata con “All I Was” nel 2012 e proseguita con “Cauterize” nel 2015, album ben accolto dalla critica e da noi recensito a suo tempo. Mike Tremonti e soci dimostrano ancora una volta di saper prendere solo il meglio dai generi thrash e speed metal e di miscelare questa troppo spesso monotona materia con le esigenze di una musica che non perde mai d’occhio la melodia e il comunicare sentimenti ed emozioni, vari e stratificati. Siamo d’accordo che…

Leggi Tutto
Frank Sabbath Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Frank Sabbath – “Telluric Wanderers”

Frank Sabbath è una progressive–doom–psichedelic rock band, come si definiscono i suoi componenti, unitasi a parigi nel 2013 con l’obiettivo di fondere tra loro i vari elementi della tradizione progressive europea, il jazz rock, lo stoner e in particolare di fondere Frank Zappa con i Black Sabbath. Dopo un primo album auto-prodotto tra il 2014 e il 2015 si sono rintanati in un piccolo villaggio del sud della Francia, nell’Aveyron, con il loro tecnico del suono, Léo Minart (da biasimare per un lavoro non proprio eccelso), per la realizzazione del…

Leggi Tutto
Beneath The Storm - 2016 Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Beneath The Storm – “Lucid Nightmare”

Il prolifico e misteriosissimo, produttore e polistrumentista sloveno Shimon, torna a far parlare di sé con l’ultima sua creazione, questo album “Lucid Nightmare“, che dovrebbe “introdurci nel mondo degli incubi, un mondo dove le oscure visioni diventano realtà intrappolandoci nel loro orrore e paralizzandoci nel sonno“. Ascolteremo l’album a nostro rischio, ci avvisa il comunicato ufficiale della Argonauta Records. Non si premura però, il comunicato, di informarci chi altri abbia collaborato in qualche modo al progetto (tipo, chi ha realizzato la pur interessante copertina). “Beneath The Storm” è un gruppo…

Leggi Tutto
Throes Of Dawn Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Throes Of Dawn – “Our Voices Shall Remain”

“Our Voices Shall Remain“, continua e completa il processo di lenta trasformazione dei Throes Of Dawn da metal band a post prog/post rock/post pinkfloydian-wilsonian depresssed band, dal punto in cui si erano interrotti con il precedente “The Great Fleet of Echoes“, uscito ormai ben 6 anni fa. I riferimenti di cui sopra ci sono e non poco, soprattutto nel conclusivo quarto d’ora di “The Black Wreath of Mind“. Si tratta di riferimenti imprescindibili per un certo modo, lento e ambientale di intendere il rock, ma il punto è proprio nel…

Leggi Tutto
Surya Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Surya – “Apocalypse AD”

I Surya, con una lunga gestazione iniziata a maggio del 2015 hanno rilasciato il loro primo full-(non tanto)length album “Apocalypse AD” il 6 di giugno in tutto il mondo, eccetto che in Italia il 27 di maggio (perché siamo speciali) per i tipi della Argonauta Records, etichetta sempre attenta ai prodotti meno “per le masse”; un poco meno sempre, a fornire produttori e arrangiatori quando servono. Surya è la divinità solare, che congiuntosi con Kunti, genera il “simpaticissimo” Karna, fratellastro e nemico dei 5 Pendava, personaggi centrali del Mahabharata. Ora, tutto questo…

Leggi Tutto
Dinosaur Pile Up Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di Dinosaur Pile-Up – “Eleven Eleven”

Recuperiamo l’album “Eleven Eleven” dei Dinosaur Pile-Up, originariamente rilasciato ad autunno del 2015 e da fine agosto 2016 riproposto dalla SO Records (perché? Non l’abbiamo capito ma non fa niente). “Eleven Eleven” arrivava dopo una pausa di due anni dal precedente “Nature Nature” (ma ne erano passati 3 di anni, dall’esordio di “Growing Pains“). Non c’è fretta di andare avanti ma probabilmente desiderio di battere il ferro finché è caldo per il trio di Leeds e la SO Recordings: il risultato soddisferà il pubblico e soddisferà etichetta e band. Nel suo…

Leggi Tutto
Jethro Tull - Joseph Nash original painting Recensioni Recensioni Internazionali 

Jethro Tull – Minstrel In The Gallery – La Grande Recensione

JETHRO TULL – MINSTREL IN THE GALLERY  – LA  GRANDE EDITION Edizione dei quarant’anni dell’album. LA GRANDE RECENSIONE. di Donald McHeyre e Jacopo Muneratti LA GRANDE introduzione Personaggi (in ordine di apparizione) Il Duca e la Duchessa di Derby Attori e Menestrelli Palmer, The Butler  Qualche ospite ritardatario Frate Donaldo da Aberdeen (imbucato e ubriaco) Ser Giovanni Jacopone Galeacci (ubriaco e imbucato) Scena: Haddon Hall, Bakewell, Derbyshire. Nella Grand Hall si prepara il ricevimento per il matrimonio del Duca. Gli sposi presiedono la sala semi vuota. Gli attori si preparano…

Leggi Tutto
And Then She Came Recensioni Recensioni Internazionali 

Recensione di And Then She Came – “And Then She Came”

And Then She Came, e i Krypteria ritornano con l’hard pop al potere. Suoni potenti e decisi, ritmi quadrati con ronzare di basso a metà strada tra epica da ballo e minaccia imminente (ma che sa tanto anche Rammstein), suoni elettronici, scuri e industriali e qualche punta prog e POI VIENE LEI, la voce femminile di Jin-In Cho … che ci sta bene. Questa è la formula alla fine accattivante della musica che troviamo nel primo album omonimo uscito a giugno 2016 del quartetto tedesco che va sotto il nome di…

Leggi Tutto